La Serie A raccontata da Balon Mundial: sono ricco non un immigrato

Caso Suarez: sono ricco non un immigrato

luis suarez extracomunitario

La storia di Suarez raccontata come se fosse un Luis qualsiasi.

C’è un extracomunitario che vorrebbe venire a lavorare in Italia dalla Spagna: la notizia viene accolta con grande gioia da molti italiani e italiane.
Un’azienda torinese molto importante vorrebbe assumere Luis (questo il nome del migrante economico) ma non può perchè la legge impone un massimo di extracomunitari tra i dipendenti (prima gli italiani). Si scopre che la moglie di Luis ha origini italiane e che lui, in quanto marito, potrebbe ottenere la cittadinanza italiana in pochi giorni (invece che dopo 10 anni di residenza con lavoro e altri requisiti) ma solo se superasse un esame di italiano.
La polizia indaga perchè sospetta una truffa: pur di fare ottenere la cittadinanza a Luis, l’esame (organizzato in fretta e fuori dal calendario ordinario degli esami)pare sia stato truccato suggerendo a Luis le domande che la commissione gli avrebbe sottoposto.

Luis alla fine è rimasto in Spagna, è immigrato in un’altra città dove ha trovato lavoro. Grande delusione in Italia, tutti e tutte aspettavano Luis, l’extracomunitario, il migrante economico. 

Il calcio ha il grande pregio di trasformare le identità delle persone, da migranti a calciatori. Questo accade sia per i giocatori di Serie A che per tutti gli amatori.

Con Balon Mundial cerchiamo di usare questa magia per raccontare quanta bellezza esiste a Torino grazie alle comunità migranti. 

Per approfondire scopri la storia di Clinton al’interno di Aspettando Balon Mundial Virtual.

Serie A e Covid : la vera partita inizia adesso

covid nel calcio

Il calcio può convivere con il Covid? Si è quasi conclusa la seconda giornata di Serie A ma a causa del focolaio scoppiato nello staff del Genoa si sta già parlando di sospensione del campionato.
Siamo sicuri che, anche per gli interessi economici in ballo, troveranno una soluzione.
La vera domanda è se il calcio amatoriale e dilettante avrà gli anticorpi organizzativi per convivere con il Covid. Un calcio praticato da lavoratori e studenti che giornalmente condividono i loro spazi con colleghi, famiglie, scuole rischiando un effetto a catena che è il grande pericolo di questo virus.
I campionati federali dei dilettanti sono ripartiti ufficialmente la scorsa domenica, gli enti di promozione sociale sono ancora in attesa di annunciare la data di inizio. Solo seguendo rigidamente le regole forse potremo continuare a giocare.
Balon Mundial vs il Covid: ripartono gli allenamenti di Queens e Senza Frontiere.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

La newsletter è il modo migliore per rimanere aggiornato sulle nostre iniziative e sul mondo fottball4good.

Grazie!

Share This