Le Queens – Intervista a Cristina Perrachio


” Ho iniziato a giocare con Le Queens due anni fa, poi l’anno scorso non ci sono stata perché sono andata in Erasmus, ma quest’anno appena si è potuto tornare a giocare sono tornata ad allenarmi! “

 

the future is equal

Due anni fa, mi è venuta voglia di giocare a calcio, uno sport che mi ha sempre incuriosita e che dall’esterno mi è sempre sembrato super divertente. Non sapevo in quale squadra andare a giocare e quindi ho contatto Balon Mundial per sapere se avessero una squadra femminile. Da lì abbiamo unito un po’ di ragazze di Torino che avevano voglia di giocare e ci siamo unite alle ragazze del Progetto Tenda e dopo pochi mesi abbiamo cominciato ad allenarci al Cit Turin.

Abbiamo chiesto ad un nostro amico di allenarci e poche di noi avevano già giocato ma fin dall’inizio c’è stato molto entusiasmo e voglia di lanciarsi in questo esperimento. Nel gestire squadra, allenamenti e organizzazioni varie le operatrici della cooperativa e lo staff di Balon Mundial sono stati fondamentali.

Quale differenza trovi tra giocare con Le Queens e altre attività sportive che hai fatto?

Intanto, qualsiasi sport di squadra a mio parere è più divertente di quelli individuali. Detto ciò, giocare con le Queens ti permette di tirare fuori delle cose che in una squadra diversa non tireresti fuori. Innanzitutto bisogna imparare a fare gruppo superando barriere linguistiche, timidezza e pigrizia, ed è fondamentale perché senza comunicazione non c’è squadra. Poi è bello pensare di costruire qualcosa con delle ragazze con delle esperienze di vita completamente diverse dalle tue, ma in quel momento si è tutte insieme in campo, ad allenarsi e sudare per lo stesso obiettivo

the future is equal
the future is equal

Debutto in campionato, emozionata?

Due anni fa abbiamo partecipato al torneo Balon Mundial e da quel che ricordo è stato un disastro. Cioè, noi ovviamente ci siamo divertite un sacco ma non ricordo nemmeno se abbiamo fatto un gol! 🙂 Quest’anno siamo meno di due anni fa, ma ci siamo allenate in fretta e furia per il tempo che ci è stato possibile e siamo cariche. A prescindere dal punteggio, mettersi alla prova in campo è la cosa più utile sia per i singoli che per vedere come va la squadra!

 

Al di là di vittorie e sconfitte, cosa ti porti a casa dalla prima partecipazione a un campionato?

la partecipazione al campionato, anche con squadre più forti e più rodate come è successo a noi, è comunque un banco di prova importante che ti fa capire a che punto è la squadra dal punto di vista della collaborazione, dello spirito di squadra.. .e ti insegna molto per come si reagisce, insieme, alle difficoltà, alle sconfitte e a volte anche alle scorrettezze. Di sicuro il campionato appena concluso ci ha unite di più e ci ha fatto venire più voglia di migliorare ancora e di farci le ossa insieme

Uno degli obiettivi di Balon Mundial è superare le barriere che impediscono alle donne di essere protagoniste nello sport. Ora che sei una giocatrice di calcio, come reagiscono amiche, amici e parenti alla notizia?

Di sicuro da una parte c’è curiosità per una realtà poco conosciuta, dall’altra, devo ammettere, spesso uno sfottò, come a dire “complimenti per l’impegno ma comunque gli uomini sono un altro livello”. Quindi è bello giocare in questa squadra anche per dimostrare a chi ci sta intorno che lo sport è di tutti e tutte e che non ci faremo scoraggiare da nessuno!

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

La newsletter è il modo migliore per rimanere aggiornato sulle nostre iniziative e sul mondo fottball4good.

Grazie!

Share This